REGOLAMENTI

 

DISPOSIZIONI GENERALI

Art. 1 – Il diritto di frequentare il Club è riservato ai soci in regola con il pagamento della “quota di frequenza”.

Art. 2 – E’ fatto divieto d’introdurre nel Club, cani, anche se al guinzaglio, ed altri animali in genere.

Art. 3 – Nell’ambito dell’area del Club, tutti i frequentatori sono tenuti a mantenere un contegno disciplinato e civile, a riservare la massima cura per le attrezzature costituenti il patrimonio Sociale, ad avere il massimo rispetto e dei diritti e delle cose altrui. Si raccomanda inoltre il rispetto per le aiuole, fiori, piante e manti erbosi.

Art. 4 – L’orario di apertura e di chiusura del centro saranno stabiliti, a seconda della stagione, dal Consiglio Direttivo.

Art. 5 – E’ vietato transitare o sostare nella Sede Sociale in costume da bagno, con indumenti gocciolanti ed a piedi scalzi.

Art. 6 – E’ proibito il gioco d’azzardo e comunque non sono ammessi giochi tali da snaturare il carattere familiare e ricreativo del Centro.

Art. 7 – Il Consiglio Direttivo declina ogni responsabilità per furti e/o manomissioni di cose di proprietà dei Soci nonché per eventuali danni causati da Soci stessi e/o da terzi ad altri Soci nell’ambito della Sede Sociale ed area circolo.

Art. 8 – E’ fatto divieto di giocare al pallone fuori dai luoghi consentiti.

Art. 9 – E’ fatto divieto ai minori di anni sei di accedere agli spogliatoi se non accompagnati da un Socio maggiorenne.

Art. 10 – Le moto ed i ciclomotori devono essere parcheggiati ordinatamente nello spazio adibito a parcheggio nell’interno dell’area circolo. Le biciclette devono essere sistemate negli appositi spazi.

Art. 11 – Radio e/o mangianastri – è consentito l’ascolto solamente con la cuffia

Art. 12 – Il personale dipendente è al servizio del Club e non dei singoli soci; ha inoltre l’incarico di far osservare le norme del presente regolamento.

Art. 13 – I gestori del bar non sono tenuti a fare servizio sui campi di gioco ma solo ed esclusivamente nelle aree attrezzate.

Art. 14 – L’inosservanza delle norme del regolamento interno da parte dei Soci, sarà oggetto di sanzioni disciplinari comminate dal Consiglio di Disciplina a carico degli inadempienti, ai sensi dell’art. 10 – 11 dello Statuto Sociale.

Art. 15 – E’ fatto obbligo, per coloro che partecipano ad attività sportive non agonistiche, di presentare a codesta società un semplice certificato medico di buona salute che può essere ottenuto dal proprio medico di famiglia o presso un centro di medicina dello sport.

REGOLAMENTO CAMPI DA TENNIS COPERTI

Art. 1 – Durante la stagione invernale, normalmente da metà ottobre alla metà del mese di aprile successivo, i campi da gioco coperti sono prenotabili “on line” dai Soci e dai non Soci.

Art. 2 – Ogni anno il Consiglio Direttivo determina l’inizio e la fine della stagione invernale, il valore delle ore, uno per i Soci e uno per i non Soci.

Art. 3 – Esaminate le richieste pervenute tramite l’apposito modulo scaricabile dal sito, le ore “fisse” mensili saranno assegnate dal Consiglio Direttivo, utilizzando il criterio della prelazione sulla base della stagione invernale precedente.

Art. 4 – Ad assegnazione avvenuta, le ore di ciascun mese dovranno essere pagate in via anticipata; detto importo non è rimborsabile a nessun titolo, fatta salva la possibilità di far fruire l’ora di gioco ad altri nel caso in cui il titolare dell’ora prenotata si trovasse nell’impossibilità di giocare.

Art. 5 – Nel periodo considerato, “on line” le ore libere saranno prenotabili dai Soci fino a 11 giorni in forma dinamica e per i non Soci 4 giorni in forma dinamica.

Art. 6 – E’ d’obbligo in campo la tenuta decorosa con scarpe idonee.

Art. 7 – Nei campi coperti è assolutamente vietato fumare; è altrettanto vietato manomettere i comandi di qualsiasi tipo ed in particolare quelli degli impianti di riscaldamento ed illuminazione.

Art. 8 – Il tempo di gioco a disposizione è di 55 minuti effettivi per ora; al termine i giocatori dovranno passare la stuoia e lasciare i campi pronti per il successivo utilizzo.

Art. 9 – I campi sono altresì a disposizione di Maestri e Istruttori componenti lo Staff tecnico della Società per le lezioni private.

Art. 10 – E’ facoltà del Consiglio Direttivo prenotare i campi per manifestazioni, tornei o allenamento per le squadre agonistiche.

Art. 11 – Le regole di cui sopra sono dettate al fine di garantire un corretto utilizzo delle strutture. In difetto verranno applicate le sanzioni disciplinari interne in uso.


Deliberato da Consiglio Direttivo n. 3 del 31.05.2016

REGOLAMENTO PER L’USO ESTIVO DEI CAMPI DA TENNIS 1-2-3-4-5-6

ART. 1 – UTILIZZO DELLE STRUTTURE
a) I campi da tennis possono essere utilizzati dagli Associati in regola con il pagamento dei tributi sociali.
b) E’ fatto obbligo agli utilizzatori dei campi da tennis il possesso della Tessera Fit “NON AGONISTICA” o “ATLETA” in corso di validità all’atto della prenotazione, in conformità alle norme della Federazione Italiana Tennis, e del rispettivo certificato medico sempre in corso di validità.

ART. 2 – ORARI E MODALITA’ DI PRENOTAZIONE
a) Il servizio è utilizzabile dai soli Soci registrati; la registrazione potrà essere effettuata online sul sito internet www.nuovacasale.it nella homepage cliccando sull’apposita icona “Prenota Campi”, tramite l’App per IOS/Android/Windows-Phone dedicata al Circolo e scaricabile dai rispettivi Store, oppure contattando la Segreteria dal lunedì al venerdì dalle ore 17.00 alle ore 19.00.
b) La registrazione prevede la compilazione di un apposito modulo dove dovranno essere indicati i dati anagrafici richiesti e un indirizzo mail valido; la registrazione genererà un numero di identificazione unico ed una password che l’utente potrà utilizzare per accedere al servizio. La prenotazione potrà essere effettuata anche presso l’apposito desk in Sede ed in Segreteria, dal lunedì al venerdì dalle ore 17.00 alle ore 19.00.
c) La password per l’accesso alle prenotazioni è personale e non cedibile, deve essere utilizzata soltanto dall’Associato.
d) I campi saranno a disposizione degli Associati dalle ore 09.00 fino alle 22.00.
e) La visibilità del tabellone di prenotazione sarà di 8 giorni in forma dinamica.
f) Il personale preposto e/o i membri del Consiglio Direttivo potranno effettuare controlli per verificare che sul campo di gioco ci siano effettivamente i giocatori indicati nella prenotazione.
g) Durante le manifestazioni sportive autorizzate dal Consiglio Direttivo quali Tornei individuali, Campionati a squadre nonché corsi e lezioni collettive saranno preventivamente riservate le ore necessarie al loro svolgimento.
h) Ogni Socio, a partire dall’apertura delle prenotazioni potrà prenotare al massimo 1 ora per giorno, indicando il proprio nome e quello del compagno di gioco. Non si possono effettuare 2 o più prenotazioni nella stessa giornata, anche se fatte su tabelloni diversi. Non è consentito prenotare per più di tre volte negli otto giorni disponibili dalle ore 17.00 alle ore 20.00.
i) Per la prenotazione del “doppio” il programma prevedrà l’inserimento dei 4 nomi dei giocatori e la prenotazione di due ore consecutive; in questo caso ognuno dei giocatori avrà utilizzato la propria prenotazione giornaliera.
j) “Last minute”: qualora un campo fosse libero ed un Socio avesse già effettuato la prenotazione per quella giornata, detto Socio potrà prenotare o essere scelto come compagno di gioco a partire dai 15 minuti antecedenti l’ora di gioco.

ART. 3 ANNULLAMENTO DELLE PRENOTAZIONI
a) Una volta prenotata ed acquistata, l’ora potrà essere annullata solo dal “Socio prenotante” fino a 4 ore prima dell’inizio dell’utilizzo; l’importo pagato sarà così riaccreditato sul conto virtuale del “Socio prenotante”.
b) Il nominativo del “compagno di gioco” potrà essere cambiato solo dal “socio prenotante”, ammesso che il sostituto non abbia superato il numero di prenotazioni previste al punto h) dell’Art. 2.

ART. 4 TEMPISTICA E TARIFFE PER L’UTILIZZO DEI CAMPI
a) Le date di inizio e fine riferite all’uso estivo dei campi da tennis e le tariffe orarie per l’utilizzo degli stessi saranno stabilite annualmente dal Consiglio Direttivo, esposte in Sede e comunicate agli Associati a mezzo mail.

ART. 5 NORME D’USO DEGLI IMPIANTI
a) L’accesso ai campi è consentito alle sole persone autorizzate.
b) E’ fatto obbligo ai giocatori uscenti di riservare 5 minuti finali di ogni sessione di gioco prenotata per la manutenzione del campo; pertanto i giocatori uscenti sono tenuti, senza eccezione alcuna, a passare il tappeto livellatore, appendendo poi il medesimo agli appositi ganci; i giocatori uscenti sono tenuti inoltre a lasciare il campo in ordine, rimuovendo bottiglie e contenitori ed utilizzando gli appositi cestini.
c) I giocatori successivi dovranno, se necessario, provvedere a bagnare il terreno di gioco.
d) L’abbigliamento dei tennisti sui campi dovrà essere adeguato e decoroso; in particolare le scarpe dovranno essere rigorosamente adatte al tipo di terreno onde non arrecare danno alla superficie; non è consentito giocare in costume da bagno e a torso nudo.
e) Durante le ore di gioco dovrà essere tenuto un comportamento corretto, non sono ammessi schiamazzi o linguaggi inappropriati tali da arrecare disturbo agli altri Associati.

ART. 6 DISPOSIZIONI FINALI
a) Si ricorda a tutti i Soci che la mancata osservanza del presente Regolamento, verrà sanzionata con provvedimenti disciplinari.
b) Per quanto non previsto dal presente Regolamento, spetta al Consiglio Direttivo ogni decisione in merito.


Il presente regolamento entrerà in vigore a far data dal 05 Giugno 2017. Regolamento illustrato ed approvato dall’Assemblea dei Soci in data 28 Aprile 2017

REGOLAMENTO PISCINA

L’accesso dei soci e degli ospiti autorizzati è consentito, normalmente, tutti i giorni dalle ore 10,00 alle ore 20,00 e un apposito cartello, esposto ben visibile in bacheca, indicherà lo stato di apertura o di chiusura degli impianti.

È FATTO OBBLIGO DI:

  1. passare attraverso i “lava piedi” per accedere all’area vasche;
  2. fare la doccia prima di immergersi, avendo cura di eliminare creme protettive ed oli abbronzanti.

NON E’ CONSENTITO:

  1. accedere agli impianti durante gli orari di chiusura degli stessi;
  2. scavalcare le barriere perimetrali;
  3. fumare, mangiare e portare oggetti di vetro su tutto il perimetro del solarium e delle vasche;
  4. utilizzare sapone, shampoo, bagno schiuma nelle docce del piano vasche;
  5. utilizzare apparecchiature radio o sonore senza l’ausilio degli auricolari;
  6. eseguire tuffi con rincorsa, correre nel perimetro vasche, sedersi sulle corsie galleggianti;
  7. nuotare masticando chewin-gum, giocare con qualsiasi oggetto o palla, praticare giochi pericolosi, buttare in acqua persone o cose, portare ed utilizzare giochi gonfiabili e pistole o fucili ad acqua;
  8. fare apnea, utilizzare salvagente, maschere, pinne, boccagli ed occhiali da piscina senza lenti infrangibili.

INOLTRE:

  1. E’ fatto assoluto divieto l’accesso alla vasca idromassaggio ai minori di anni 16;
  2. Non è consentito l’accesso all’area piscina ai minori di anni 7 se non accompagnati da un genitore (socio) o da altro maggiorenne delegato per iscritto da un genitore socio; i genitori di bambini oltre i 7 anni e di adolescenti fino al compimento della maggiore età sono comunque tenuti ad esercitare una stretta e diretta sorveglianza;
  3. i più piccini possono accedere al piano vasca solo con il costume adatto per la piscina; per le necessità fisiologiche dei bimbi i genitori devono utilizzare i bagni negli spogliatoi.
  4. La piscina potrà essere chiusa ai soci:
    1. in occasione di manifestazioni;
    2. in caso di maltempo;
    3. per problemi di inquinamento;
    4. per grave pericolo.
  5. L’ “assistente bagnanti” è tenuto a far rispettare il presente regolamento.

LETTINI PRENDISOLE:

I lettini prendisole devono essere occupati da persone presenti nell’area solarium; nel caso in cui ci si allontanasse per un periodo prolungato (oltre un’ora e mezza), anche se per utilizzare altri servizi presenti nel circolo, il lettino deve essere lasciato libero.
Non si possono occupare i lettini prendisole per conto di persone non presenti nell’area solarium.
I soci che riscontrassero un uso non corretto dei lettini sono invitati a segnalare il fatto al Consiglio Direttivo, compilando l’apposito modulo disponibile in Segreteria.
Per il rispetto di quanto sopra evidenziato ed esposto si fa comunque appello al senso civico ed alla buona educazione dei soci tutti e dei loro invitati.

REGOLAMENTO PALESTRA

Art. 1 – L’uso della Palestra è consentito ai soci in possesso del certificato medico di sana e robusta costituzione.

Art. 2 – Tutti coloro che fanno uso della palestra devono avere scarpe idonee (pulite) e utilizzare il telo spugna sugli attrezzi.

Art. 3 – Al termine dell’uso delle macchine da cardio per una corretta igiene si prega di asciugare e disinfettare.

Art. 4 – Scaricare sempre i bilancieri e riporre pesi e manubri al proprio posto.

Art. 5 – L’uso della palestra è vietato ai minori di 18 anni se non accompagnati da adulti.

REGOLAMENTO SAUNA

Art. 1 – Per accedere alla sauna è obbligatorio consegnare in segreteria il certificato medico specifico.

Art. 2 – Gli spogliatoi maschili e femminili adiacenti alla sauna sono unicamente dedicati ai soci che usufruiscono della stessa.

Art. 3 – E’ obbligatorio indossare l’accappatoio e le ciabatte negli spostamenti dagli spogliatoi alla sauna e viceversa.

Art. 4 – All’interno della sauna è d’obbligo un atteggiamento rispettoso della privacy e della sensibilità altrui; qualsiasi atteggiamento di disturbo comporta l’immediata espulsione dalla sauna ed eventuali sanzioni disciplinari.

Art. 5 – I soci devono tenere in considerazione alcune regole di igiene:

  1. Precedere la sauna con una doccia.
  2. Utilizzare un telo spugna personale per sedersi sulle panche.

Art. 6 – Sulle poltrone relax adiacenti alla sauna i soci devono porre un proprio telo spugna su cui distendersi.

Art. 7 – La sauna è vietata ai minori di 18 anni.

Art. 8 – Il numero delle persone all’interno della sauna deve essere max 4.

REGOLAMENTO AREA PIC NIC

Per una migliore fruibilità dell’area da parte dei Sig.ri Soci si è pensato di istituire la PRENOTAZIONE TAVOLI.
I soci che desiderano fare pic nic avranno la possibilità di prenotare sulle lavagnette il giorno e l’orario del pranzo. Le possibilità sono due: 12.00/13.30 e 13.30/15.00.
Per una corretta gestione contiamo nella collaborazione e buon senso da parte di tutti.
Si ricorda che è severamente vietato l’utilizzo del vetro.

REGOLAMENTO INVITI

Art. 1 – I Soci hanno la facoltà di invitare ospiti al Circolo compatibilmente ai periodi di maggiore frequenza; in conseguenza di ciò, nei mesi di giugno, luglio, agosto non sono ammessi inviti la domenica.

Art. 2 – Ogni Socio Ordinario ha a disposizione un numero illimitato di inviti, ognuno valido per quattro persone non soci da utilizzare nel corso di ogni anno solare.

Art. 3 – Ai Soci Ordinari è data facoltà di organizzare “feste di compleanno” per i propri figli minorenni, nell’ambito comunque dei 2 (due) inviti stagionali, ospitando all’interno del circolo non più di 8 (otto) non soci minorenni per invito.

Art. 3 Bis – Ai Soci Ordinari è data facoltà di formulare inviti della durata massima di 15 giorni, anche non consecutivi, a persone non residenti a Casale Monferrato e transitoriamente in città; le persone invitate dovranno esibire documento che ne attesti la residenza oltre i Km. 250 (duecentocinquanta) di distanza. L’autorizzazione rimane comunque subordinata all’accettazione da parte del Presidente o di proprio delegato appartenente al Consiglio Direttivo. Il valore della singola giornata che il Socio richiedente dovrà versare per ogni invitato è fissata in Euro 15,00 (quindici).

Art. 4 – La facoltà di invitare vale per un esercizio e riprende dall’anno successivo senza possibilità di cumulo per inviti non utilizzati nell’anno precedente.

Art. 5 – I Soci che desiderano ottenere i suddetti inviti dovranno compilare apposita domanda nominativa presso la Segreteria del Circolo dal lunedi al venerdi dalle 8.00 alle 12.00 e dalle 15.00 alle 19.00. Autorizzazione invitiAutorizzazione inviti feste soci minoriAutorizzazione inviti non residenti

Art. 6 – Il Socio che sottoscrive la domanda di invito è direttamente responsabile degli invitati i quali, durante la giornata di frequentazione del Circolo, avranno gli stessi doveri dei Soci e dovranno rispettare le norme statutarie ed i regolamenti.

Art. 7 – Il numero degli invitati sarà limitato ad un massimo di 20 unità contemporaneamente; completato tale numero non potranno essere prese in considerazione altre domande.

Art. 8 – Dal 1 Gennaio 2017 sono dovuti euro 10,00 per invitato quali diritti di segreteria.


Deliberato da Consiglio Direttivo del 26.04.2010
Illustrato all’Assemblea Soci del 30.04.2010
Art. 3 Bis Deliberato da Consiglio Direttivo del 31.05.2016
Modificato dal Consiglio Direttivo n°7 del 04.06.2018
Illustrato all’Assemblea Soci del 27.04.2018

REGOLAMENTO BABY-SITTER

Art. 1 – I bambini di età inferiore ad anni 12 (dodici) possono accedere al Circolo solo se accompagnati da un famigliare od affidati ad altri soci.

Art. 2 – In assenza di famigliari soci, i suddetti bambini possono essere accompagnati da una baby-sitter, di età superiore ad anni 16 (sedici), anche non socia.

Art. 3 – Per usufruire di tale agevolazione il Socio ordinario deve compilare apposita domanda nominativa presso la Segreteria del Circolo.

Art. 4 – La baby-sitter non socia sarà dotata di apposito tesserino di riconoscimento e, nell’ambito della propria mansione, non potrà utilizzare strutture ricreative all’interno del Circolo, rispettando le norme statutarie ed i regolamenti; il Socio ordinario che sottoscrive la domanda è direttamente responsabile, durante le giornate dal lunedi al sabato di frequentazione del Circolo, della persona nominata.

Art. 5 – Non è consentita la contemporanea presenza di uno o di entrambi i genitori e della baby-sitter non socia.

Art. 6 – Nella non ottemperanza di questo regolamento, verrà revocata l’autorizzazione alla baby-sitter.


Deliberato da Consiglio Direttivo del 26.04.2010
Illustrato all’Assemblea Soci del 30.04.2010

REGOLAMENTO ELETTORALE

Art. 1 – Quando l’ordine del giorno dell’Assemblea prevede l’elezione del “Consiglio Direttivo” e del “Collegio dei Revisori”, l’avviso di convocazione deve esser reso noto almeno trenta giorni prima dell’Assemblea, nei modi previsti dall’articolo 18 comma 4 dello Statuto Sociale; detto avviso deve contenere i nominativi dei componenti la “Commissione Elettorale”.

Art. 2 – Le elezioni ordinarie per la nomina del “Consiglio Direttivo” e del “Collegio Sindacale” si tengono una volta ogni quattro anni, indicativamente entro i primi quattordici giorni del mese di novembre del quarto anno, anno olimpico; il quadriennio di mandato conferito ai membri del “Consiglio Direttivo” e del “Collegio Sindacale” dura indicativamente dal 15 novembre al 14 novembre del quarto anno successivo e decade al termine del quadriennio di cui sopra, indipendentemente dalla data di ogni singola nomina effettuata successivamente alle elezioni.

Art. 3 – Le candidature per il “Consiglio Direttivo” e per il “Collegio Sindacale” dovranno essere presentate per “lista”; il “Consiglio Direttivo” dovrà essere composto da non meno di sette e non più di undici candidati; il “Collegio Sindacale” dovrà comporsi di cinque candidati, di cui tre effettivi e due supplenti.

Art. 4 – Le liste, nominative e sottoscritte da tutti i candidati, dovranno essere depositate presso la Segreteria del Club, all’attenzione della “Commissione Elettorale”, entro le ore 19,00 del quindicesimo giorno antecedente alla data fissata per l’Assemblea elettiva.

Art. 5 – La “Commissione Elettorale” verifica le liste entro tre giorni dalla presentazione; in caso di mancanza di requisiti o di problemi legati a vizi di forma o di sostanza la Commissione avviserà immediatamente il primo dei candidati in lista.

Art. 6 – Se, all’apertura dell’Assemblea, non sono presenti liste o sufficienti candidature, il Presidente in carica può rinviare l’Assemblea o ammettere la presentazione di liste o di nuove candidature sino al termine della discussione; perdurando la mancanza di liste o di candidature, salva la facoltà del Presidente in carica di rinviare l’Assemblea, i soci presenti, con votazione segreta, nomineranno un Commissario Straordinario.

Art. 7 – Ad accettazione dell’incarico, il Commissario Straordinario avrà un mandato della durata di mesi sei entro i quali dovrà indire le nuove votazioni per l’elezione degli Organi Sociali; al Commissario Straordinario spettano attività di ordinaria amministrazione e non sarà responsabile di obbligazioni sociali preesistenti alla nomina.

Art. 8 – Le votazioni, sia ordinarie che suppletive, iniziano al termine dell’Assemblea elettiva e terminano non prima delle ore 18,00 del giorno seguente; la “Commissione Elettorale” decide, a maggioranza, la durata delle votazioni, l’orario dell’apertura dei seggi per il giorno successivo, l’ora di inizio dello scrutinio.

Art. 9 – All’Assemblea fissata per le elezioni, il “Consiglio Direttivo” uscente deve presentare un Bilancio consuntivo chiuso al 30 settembre dell’esercizio in corso, unitamente alle proiezioni relative al 31 dicembre dello stesso anno; il Bilancio è sottoscritto da tutti i Consiglieri Effettivi in carica, mentre il “Collegio Sindacale” ne garantisce la corrispondenza con le scritture contabili con apposita Relazione; ove il “Consiglio Direttivo” non provvedesse alla presentazione del Bilancio, provvede il “Collegio Sindacale”.

Art. 10 – Ad elezioni terminate con proclamazione della lista eletta, l’eventuale passaggio di consegne avverrà nei quindici giorni successivi e sarà formalizzato con la sottoscrizione di apposito Verbale da parte del Presidente uscente, del Presidente neo-eletto e dai due Responsabili Amministrativi; nel caso in cui divergenze comportassero la mancata sottoscrizione di detto Verbale, la vertenza sarà demandata ai due Collegi Sindacali che decideranno in seduta comune a maggioranza di tutti i componenti; ove maggioranza non si formi, si ricorrerà ad arbitrato irrituale.

REGOLAMENTO SOCI MINORI

Dall’01.01.2010 verrà applicato integralmente l’art.5 dello Statuto sociale per quanto concerne il paragrafo “Soci minori”.

REGOLAMENTO SOCI PROVVISORI

Al fine di adeguare Sport Club Nuova Casale Asd alle continue richieste per particolari tipi di associazione, il Consiglio Direttivo emana il seguente Regolamento che entrerà in vigore dal prossimo 01 giugno 2016:

Art. 1 – Possono essere ammessi a partecipare alla vita sociale in via provvisoria eventuali soggetti che ne facciano domanda, denominati “Soci Provvisori”.

Art. 2 – I “Soci in prova” sono coloro che usufruiscono di un periodo di prova della durata di un anno, irripetibile, godendo degli stessi diritti dei Soci effettivi, fatta eccezione per il diritto di partecipare alle assemblee sociali, che non compete loro.

Art. 3 – I “Soci non residenti” sono coloro che, avendo la residenza anagrafica documentata posta a più di Km. 80 (ottanta) usufruiscono della possibilità di associazione, rinnovabile di anno in anno presentando idoneo certificato di residenza, godendo degli stessi diritti dei Soci effettivi, fatta eccezione per il diritto di partecipare alle assemblee sociali, che non compete loro.

Art. 4 – I “Soci Provvisori” non pagano la quota di ingresso (Fondo Perduto), ma pagano la quota annuale di Socio effettivo con una maggiorazione stabilita di volta in volta dal Consiglio Direttivo.
Per l’anno 2018 le quote dedicate ai “Soci Provvisori” sono:
“Provvisorio ordinario” Euro 720,00
“Provvisorio famigliare” Euro 590,00
“Provvisorio 6/12 anni” Euro 560,00
“Provvisorio 13/17 anni” Euro 610,00

Art. 5 – Al termine del periodo di prova i “Soci in prova” potranno accedere alla categoria di Socio effettivo dietro il pagamento della quota di ingresso (Fondo Perduto) vigente, diminuita dell’importo complessivo della maggiorazione in precedenza versata; l’accesso resta tuttavia sempre subordinato al parere favorevole del Consiglio Direttivo, ai sensi dell’articolo 3, terzo comma, del vigente Statuto Sociale.

Art. 6 – In qualsiasi momento i “Soci non residenti” potranno accedere alla categoria di Socio effettivo dietro il pagamento della quota di ingresso (Fondo Perduto) vigente, diminuita dell’importo complessivo della maggiorazione in precedenza versata; l’accesso resta tuttavia sempre subordinato al parere favorevole del Consiglio Direttivo, ai sensi dell’articolo 3, terzo comma, del vigente Statuto Sociale.


Deliberato da Consiglio Direttivo del 31.05.2016

ARTICOLO 9

A maggior chiarimento ed interpretazione dell’art.9 punto 1 dello Statuto sociale:
entro lo stesso termine del 31 ottobre di ogni anni, i soci che intendono rassegnare le dimissioni devono darne comunicazione alla segreteria della società a mezzo raccomandata; in difetto saranno tenuti al pagamento della quota sociale anche per l’anno successivo.


Deliberato da Consiglio Direttivo n. 4 del 20.04.2009
Approvato da Assemblea Soci del 24.04.2009